Gruppo Scientifico AMB Missaglia

DESCRIZIONE DELLA SPECIE

[Indietro a Ritrovamenti]  [Indietro a Indice specie]

    Divisione    

    Eumycota

    Classe

    Basidiomycetes

    Ordine

    Agaricales

    Famiglia

    Coprinaceae

     
    Coprinus atramentarius ( Bull.: Fr.) Fries
    Dal latino “atramentum” = inchiostro.

Cappello: 3 ÷ 8 cm, di forma ovoidale, poi espanso, conico, con margine fessurato; cuticola corrugata, striata, di colore grigio-cenere, argentea, più brunastra al centro, per la presenza di squamette appressate, diradantesi con l’etá.

Lamelle: libere al gambo, molto serrate e fitte, ventricose, bianche, poi brunastre, ed infine nere e liquefacenti per autolisi.

Gambo: da 6 a 16 cm, cilindrico e leggermente attenuato in alto, ove, alle volte, è leggermente pruinoso; di colore bianco-sericeo, brillante, è quasi subito cavo.

Carne: esigua, grigiastra nel giovane, poi biancastra, con odore non significativo e sapore dolciastro.

Habitat: quasi sempre cespitoso, su terreni smossi, al margine dei sentieri o in boschi golenali, dalla primavera all’autunno.

Commestibilitá: non commestibile.

Note: è un fungo che provoca una intossicazione singolare se consumato con bevande alcoliche o stimolanti, quali caffè o thè, molto simile all’effetto antabus, che si manifesta con tachicardia, vampe di calore, ecc.. Questo avviene in quanto il fungo contiene delle sostanze che inibiscono gli enzimi deputati all’assimilazione dell’alcool, che quindi entra nel circolo sanguigno, provocando i disturbi sopracitati.

 

Coprinus atramentarius

Coprinus atramentarius

 

    Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo

Copyright(c)  2007 - 2008 GSM AMBMissaglia. Tutti i diritti riservati.