Gruppo Scientifico AMB Missaglia

DESCRIZIONE DELLA SPECIE

[Indietro a Ritrovamenti]  [Indietro a Indice specie]

    Divisione    

    Eumycota

    Classe

    Basidiomycetes

    Ordine

    Pluteales

    Famiglia

    Entolomataceae

     
    Entoloma sepium  (Noul et Dass.) Richon et Roze
    Dal latino “sepia” = seppia. Per il colore.

Cappello: 3 ÷ 12 cm, conico-campanulato, poi espanso, con umbone largo, ottuso; cuticola di colore crema pallido, piů chiara e lucente per il secco. Margine involuto, poi diritto.

Lamelle: smarginate o appena decorrenti con dentino, abbastanza fitte, bianche poi rosa a maturitá, con filo denticolato.

Gambo: fino a 12 cm, cilindrico e sinuoso, spesso allargato alla base, bianco-avorio, ricoperto da fini fibrille giallo-rossastre.

Carne: soda,bianca, con viraggio al rosso-aranciato se sfregata o erosa da larve;odore e sapore farinosi, ma anche con componente di noce di cocco.

Habitat: in associazione con rosaceae, lungo le siepi o nei giardini, in primavera. Gregario.

Commestibilitá: commestibile ma dolciastro.

Note: fa parte di un gruppo di Entoloma primaverili, dai quali si distingue per il viraggio della carne allo sfregamento. Per il suo colore chiaro potrebbe confondersi con E.niphoides, ritenuto velenoso, quindi č raccomandabile raccoglierlo con cautela.

 

 

 

 

        Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo

Copyright(c)  2007 - 2008 GSM AMBMissaglia. Tutti i diritti riservati.