Gruppo Scientifico AMB Missaglia

DESCRIZIONE DELLA SPECIE

Indietro a Ritrovamenti]  [Indietro a Indice specie]

    Divisione    

    Eumycota

    Classe

    Basidiomycetes

    Ordine

    Agaricales

    Famiglia

    Cortinariaceae

     
    Hebeloma crustuliniforme   (Bull.: Fr.) Quélet  
    Per l’aspetto di crosta di pane, da secco.

Cappello:  4-10cm, carnoso e massiccio, convesso, vischioso a tempo umido, color bianco crema, più  scuro al  centro, cuticola  liscia  che  tende a screpolarsi  e  a  formare  delle  macchie  ocra  con  il  secco, margine involuto e pruinoso.

Lamelle: annesse, piuttosto  fitte, di  colore  biancastro poi più scure per la maturazione delle spore, con filo discontinuo e ricoperto da  minuscole goccioline trasparenti.

Gambo:  cilindrico, bulboso, di colore biancastro, ricoperto da  squame e  fioccosità soprattutto all’apice.

Carne: bianca, molle, con forte odore rafanoide, immutabile al taglio e imbevuta di acqua  a  tempo umido.

Habitat:  boschi di latifoglie, sotto quercia e castagno, ma anche in  parchi e  giardini, o  ai  bordi  di strade, nell’erba.

Commestibilità:  non commestibile.

Note:  è un fungo molto comune  che  cresce  in  numerosi  esemplari  spesso disposti a cerchio, e che si nota facilmente  per  il  suo  colore  bianco  che  contrasta  con  l’erba  o  il  sottobosco. Ha uno sgradevole odore rafanoide .  Hebeloma sinapizans, simile nell’aspetto esteriore, presenta  alla  sezione  una  compenetrazione  a  punta  della  carne del cappello  nella  carne del gambo, a differenza di Hebeloma crustuliniforme, dove la carne si presenta uniforma alla sezione.

 

 

 

          Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo

Copyright(c)  2007 - 2008 GSM AMBMissaglia. Tutti i diritti riservati.