Gruppo Scientifico AMB Missaglia

DESCRIZIONE DELLA SPECIE

 [Indietro a Ritrovamenti]   [Indietro a Indice specie]

    Divisione    

    Eumycota

    Classe

    Basidiomycetes

    Ordine

    Agaricales

    Famiglia

    Strophariaceae

     
    Hypholoma sublateritium (Fries) Quélet
    Dal latino “sublateritius” = di color mattone.
    Sinonimi: Nematoloma sublateritium.

Cappello: 3 ÷ 10 cm, emisferico, poi appianato con largo umbone, ed infine disteso; cuticola liscia, di color mattone o arancio, più chiara verso all’orlo, che, nel giovane, è ricoperto da residui di velo cortiniforme

Lamelle: adnate, fitte, giallastre o verdognole, poi grigiastre o olivastre a maturitá.

Gambo: fino a 12 cm, cilindrico, slanciato, incurvato, di colore giallo nella metà superiore e concolore al cappello , o brunastro, nella parte inferiore, fibrilloso. A volte, nella parte apicale, è presente una cortina più o meno effimera, che si colora con la maturazione delle spore.

Carne: di colore giallastro, eccetto alla base, ove è bruno-rossastra, con odore insignificante e sapore molto amaro.

Habitat: a gruppi numerosi su ceppaie, preferibilmente di latifoglia, dalla primavera

all’autunno, quando le condizioni ambientali lo consentono; molto comune.

Commestibilitá: velenoso.

Note: nelle forme più decolorate potrebbe essere scambiato con H. fasciculare, ugualmente tossico; normalmente possiede colori molto più carichi, ed anche la taglia è decisamente più robusta.

 

Hypholoma sublateritium

Hypholoma sublateritium

 

          Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo

Copyright(c)  2007 - 2008 GSM AMBMissaglia. Tutti i diritti riservati.