Gruppo Scientifico AMB Missaglia

DESCRIZIONE DELLA SPECIE

[Indietro a Ritrovamenti]  [Indietro a Indice specie]

    Divisione    

    Eumycota

    Classe

    Basidiomycetes

    Ordine

    Tricholomatales

    Famiglia

    Marasmiaceae

     
    Marasmius oreades (Bolt.: Fr.) Fries
    Dal latino "oreades" =  ninfe delle montagne. Funghi denominati delle streghe o delle ninfe.
    Sinonimi:  Agaricus oreades, Marasmius caryophylleus

Cappello: Da 2 a 5 cm, campanulato, emisferico poi disteso, con umbone ottuso; cuticola liscia, igrofana, di color isabella a tempo asciutto, più rossastra a tempo umido.

Lamelle: Libere, molto spaziate con numerose lamellule color crema.

Gambo: Fino a 7 cm, cilindrico, pieno, molto tenace ed elastico, di color bianco-crema, ma brunastro alla base, che è ricoperto da leggera peluria.

Carne:  Biancastra, esigua, con odore tipico, caratteristico (mandorle secondo alcuni), e sapore grato.

Habitat:. Nei prati, disposto a cerchi (delle streghe), o in file; molto comune dalla primavera all’autunno.

Commestibilità: Molto conosciuto ed apprezzato come ottimo commestibile (solo il capello), anche seccato.

Note: E’ un fungo che presenta la caratteristica della “reviviscenza”, cioè è in grado di riprodurre spore e di “riprendersi” nell’aspetto, anche dopo aver ultimato il ciclo di maturazione, a seguito di piogge. Essendo un fungo molto comune, fare attenzione ai luoghi di raccolta, che non siano contaminati o inquinati, in quanto, pare che questa specie abbia un micelio ricettivo ai metalli pesanti!

 

Marasmius oreades

 Marasmius oreades

          Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo 

Copyright(c)  2007 - 2008 GSM AMBMissaglia. Tutti i diritti riservati.