Gruppo Scientifico AMB Missaglia

Nozioni di Sistematica
Elaborazione testi: Gruppo Scientifico AMB Missaglia (GSM)
Bibliografia : INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEI FUNGHI - Circolo Micologico G.Carini - Brescia
 

ORDINE TRICHOLOMATALES 

Funghi omogenei o eterogenei, generalmente composti da gambo e cappello, spesso con evidenti residui dei veli (anello, cortina), imenoforo a lamelle; carne al massimo leggermente fibrosa, non cassante né coriaceo-legnosa, leucosporei. Microscopia: spore lisce, eccezionalmente ornamentate e/o leggermente colorate, di svariate forme, da globose ad ellissoidali, a cilindracee, a larmiformi, più raramente gibbose o angolose, di norma con un solo nucleo e prive di membrana complessa (endosporio assente).
 FAMIGLIE:
Tricholomataceae
Marasmiaceae
Pleurotaceae  
Amanitaceae
Hygrophoraceae
Laccariaceae
 
Sono inseriti i Generi che hanno l’imenio formato da lamelle, sono esclusi i Generi inseriti nell’ordine Russulales
 
TRICHOLOMATACEAE
(Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales)
Funghi omogenei, carnosi da asciutti a viscosi, a volte con residui di velo, non rivivescenti, putrescibili. Lamelle da tipicamente smarginate a decorrenti. Gambo centrale, piuttosto robusto, mai esile. Spore bianche in massa e lisce, rari i casi in cui sono colorate e ornamentate (es. genere Lepista).
         Generi:
TRICHOLOMA
                               CALOCYBE
                                LEPISTA
                                LYOPHYLLUM 
                                TRICHOLOMOPSIS
                                MELANOLEUCA
                                CLITOCYBE
                                ARMILLARIA
                                CYSTODERMA
                                LEUCOPAXILLUS
                                CATATHELASMA
                                DERMOLOMA
                                PORPOLOMA
                                HYPSIZYGUS
                                TEPHROCYBE
                                FAYODIA
                                ASTEROPHORA
                                OMPHALINA
                               PSEUDOOMPHALINA
                                XEROMPHALINA
                               RICKENELLA
                               CANTHARELLULA
                               PSEUDOCLITOCYBE
                               LEPTOGLOSSUM
                               CALLISTOSPORIUM
GERRONEMA
                               SQUAMANITA
 
genere TRICHOLOMA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Funghi robusti, carnosi, né volva né anello, omogenei, mai igrofani. Lamelle tipicamente smarginate. Terricoli. Microscopia: spore lisce  e non amiloidi, generalmente con giunti a fibbia.
 
genere CALOCYBE (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Colori vivaci, lamelle fittissime e smarginate, basse, orlo del cappello involuto. Leucosporei, omogenei. Microscopia: spore lisce o ruvide, basidi che presentano una granulazione carminofila con carminio acetico.
 
genere  LEPISTA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Il genere Lepista si distingue per le lamelle facilmente separabili dalla carne del cappello e può essere diviso in due sezioni:
          sezione lepista: funghi simili alle clitocybe per le lamelle decorrenti, staccabili e il portamento imbutiforme.
          sezione rhodopaxillus: raggruppa i funghi tricolomoidi che hanno lamelle smarginato – uncinate, lamelle nettamente separabili dal cappello, colori di base violetti o +/- rosati.
Microscopia: = per le due sezioni. Spore leggermente verrucose, cianofile, non amiloidi, giunti a fibbia presenti.
 
genere LYOPHYLLUM (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Carpofori sovente cespitosi, carne elastica che annerisce. Microscopia: spore lisce, eccezionalmente verrucose, basidi carminofili.
 
genere TRICHOLOMOPSIS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Tricholoma lignicoli, lamelle gialle. Microscopia: spore lisce, non amiloidi. Presenza di grandi cheilocistidi che rendono il filo delle lamelle fimbriato.
 
genere MELANOLEUCA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Portamento slanciato, gambo con striature longitudinali, carne igrofana, imbrunente, sono più esili del genere Tricholoma. Cappello umbonato e lamelle molto fitte. Leucosporei, omogenei.
Microscopia: sovente caulocistidi sul gambo, spore verrucose e amiloidi, giunti a fibbia assenti e cistidi ornamentati.
 
genere CLITOCYBE (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Cappello sovente imbutiforme, lamelle decorrenti, né volva né anello, saprofiti. Le specie piccole e bianche molto velenose. Leucosporei, omogenei.
Microscopia: spore lisce e non amiloidi, non cianofile, spore piccole larmiformi.
 
genere ARMILLARIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Senza volva ma con anello evidente, lamelle decorrenti con dentino, gambo fibroso, funghi lignicoli e in gran parte cespitosi, parassiti e saprofiti.
Leucosporei, omogenei. Microscopia: spore non amiloidi, lisce, leggermente cianofile.
 
genere CYSTODERMA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Portamento da Lepiota ma struttura omogenea, piccole-medie dimensioni con residui di velo a sferocisti sul gambo e cappello. Anello calzante ad armilla. Microscopia: spore amiloidi e no.
 
genere LEUCOPAXILLUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Specie medie o grandi. Questo genere si divide in due sezioni:
         Aspropaxillus: lamelle nettamente decorrenti, spore lisce e leggermente amiloidi.
         Leucopaxillus: lamelle non decorrenti (es. adnate, smarginate etc.). Spore verrucose fortemente amiloidi.
Per entrambe le sezioni giunti a fibbia presenti.
 
genere CATATHELASMA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Funghi più grandi di Armillaria con doppio anello, lamelle decorrenti, terricoli, crescita semipogea. Leucosporei, omogenei. Microscopia: spore lisce e fusiformi.
 
genere  DERMOLOMA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Aspetto di piccolo Tricholoma con cuticola a rivestimento imeniforme, cappello a volte fessurato. Leucosporei, omogenei. Microscopia: rivestimento pileico  imeniforme (a palizzata), con ife clavate e pigmenti membranosi.
 
genere PORPOLOMA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Aspetto e lamelle tricholomatoidi, senza anello. Odori farinoso-aromatici. Microscopia. Senza cistidi ma presenza di molti giunti a fibbia. Polvere sporale amiloide.
 
genere HYPSIZYGUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Carpoforo bianco-ocra marmorizzato, gambo da centrale a eccentrico; odore tipicamente farinoso. Leucosporei, lignicoli. Microscopia: spore non amiloidi, cianofile, trama lamellare regolare.
 
genere TEPHROCYBE (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Terricoli, colori grigi, grigio-bruni aspetto collibioide, odori spesso rancidi. Leucosporei, con lamelle ingrigenti. Microscopia: spore lisce, basidi carminofili, giunti a fibbia presenti.
 
genere  FAYODIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Portamento miceno-collibioide, lamelle +/- decorrenti. Cappello a volte ombelicato e lungamente striato, igrofano. Leucosporeo, Omogeneo. Microscopia: molto particolare con endosporio a ornamentazioni sabbioso-punteggiate, spore globose, aculeate e verrucose.
 
genere ASTEROPHORA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Funghi parassiti di altri funghi marcescenti. Funghi piccoli, cappello di 2-3 cm di diametro. Imenoforo imperfetto ( è adattato a produrre clamidospore sulla cuticola del cappello. Odori farinosi. Leucosporei,  Microscopia: tipica la produzione di clamidospore. Lamelle e cuticola del cappello che disgregandosi formano clamidospore a volte con forma stellare. Basidi siderofili con carminio acetico.
 
genere OMPHALINA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Funghi piccoli e gracili, lamelle decorrenti, cappello ombelicato. Terricole, rare quelle lignicole. Microscopia: spore lisce, trama lamellare confusa o irregolare.
 
genere PSEUDOOMPHALINA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Portamento omphaloide, ombelicato, orlo striato, gambo rigido, igrofano. Microscopia: spore amiloidi e presenza di giunti a fibbia.
 
genere XEROMPHALINA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Portamento omphalinoide, funghi piccoli, colori giallo-rosso, gambo bicolore, lamelle decorrenti, aspetto brillante ma non viscido. Microscopia: spore amiloidi, presenza di caulocistidi.
 
genere RICKENELLA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Aspetto omphaloide, molto gracile, gambo slanciato, lamelle lungamente decorrenti. Microscopia: spore molto strette. Con una forte lente di  ingrandimento si può notare un gambo irsuto-pubescente per presenza di caulocistidi. Presenza anche di dermatocistidi sul cappello.
 
genere CANTHARELLULA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Portamento da Clitocybe. Cappello sericeo, umbonato e depresso. Lamelle bianche, spesse, strette e forcate al margine. Lamelle e carne pepate,   rossastre al tocco o alla rottura. Microscopia: spore fusiformi, amiloidi; giunti a fibbia presenti.
 
genere PSEUDOCLITOCYBE (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Simile a Pseudoomphalina, ma con microscopia differente: senza giunti a fibbia e spore amiloidi e lisce.
 
genere  LEPTOGLOSSUM (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Questo genere crea il collegamento tra le TRICHOLOMATACEAE e le CANTHARELLACEAE. Forma pleurotoide, spatoliformi o omphaloide. Gambo laterale. Imenio venoso-anastomizzato. Microscopia: spore bianche e lisce, non amiloidi, non cianofile.
 
genere  CALLISTOSPORIUM (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Aspetto collibioide, gambo cartilagineo, colori olivastri, verdi. Microscopia: spore bianche con contenuto giallo in ammoniaca, non amiloidi.
 
genere  GERRONEMA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
A forma di Clitocybe od Omphalina, lamelle decorrenti. Microscopia: trama lamellare regolare, senza giunti a fibbia, trama del cappello con giunti a fibbia. Spore biancastro-giallognole, lisce, non amiloidi, non cianofile.
 
genere  SQUAMANITA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Tricholomataceae)
Cappello fibrillato radialmente o squamoso, funghi carnosi, velo generale +/- marcato da numerosi sferocisti. Base del gambo arrotondata o napiforme. Lamelle adnato-decorrenti. Microscopia: spore amiloidi e non, oppure  destrinoidi, con clamidospore. Molto raro.
 
MARASMIACEAE
(Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales)
Funghi membranacei o +/- carnosi. Eterogenei, putrescibili, talora rivivescenti; lamelle libere (in collarium), annesse o decorrenti. Gambo centrale, generalmente esile o filiforme e cartilagineo, talora di consistenza assai tenace, raramente carnoso, di norma privo di residui velari. Saprofiti, lignicoli o terricoli. Microscopia: spore per lo più lisce, eccezionalmente verrucose, uninucleate, amiloidi o non amiloidi.
 – Generi:
                COLLYBIA
                STROBILURUS
                BAEOSPORA
                MEGACOLLYBIA
                FLAMMULINA
                OUDEMANSIELLA
                MARASMIUS
                MARASMIELLUS
                CRINIPELLIS
                MICROMPHALE
                MYCENA
 
genere COLLYBIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Cappello poco carnoso e involuto nel giovane. Lamelle sottili e molto fitte, adnate o libere al gambo. Gambo che si torce senza rompersi. Senza volva ne anello. Specie piccole e medie. Leucosporei, eterogenei. Microscopia: spore piccole, non amiloidi, acianofile.
 
genere STROBILURUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Forma collibioide, cappello asciutto, crescita esclusiva su coni di conifera. Primaverili. Microscopia: dermatocistidi sul cappello, sul gambo caulocistidi, cistidi imeniali a parete stretta e a volte muricati (presenza di cristalli). Spore non amiloidi, acianofile.
 
genere BAEOSPORA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Portamento e habitat come Strobilurus, ma autunnali e con lamelle molto fitte. Microscopia: spore piccole e amiloidi.
 
genere MEGACOLLYBIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Aspetto simile al genere Oudemansiella, taglia grande, cuticola del cappello lacerata, base del gambo con molte rizomorfe. Microscopia: spore guttulate, presenza di caulocistidi.
 
genere  FLAMMULINA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Lignicolo, cespitoso, viscido, gambo vellutato. Periodo di crescita invernale. Microscopia: cistidi allungati, trama bilaterale, spore leggermente ocracee, non amiloidi, acianofile, lisce, caulocistidi presenti.
 
genere  OUDEMANSIELLA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Si dividono in due sezioni:
         Xerula = cappello asciutto e vellutato.
         Oudemansiella = cappello liscio e viscido.
In generale questo genere presenta: gambo allungato e profondamente radicato, lamelle larghe, ventricose molto spaziate. Microscopia: spore > 10Um. Taglio lamellare con grandi cistidi (per questo molte volte le lamelle sono annerite). Peli sul gambo molto lunghi ed evidenti.
 
genere MARASMIUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Specie medie e piccole, carne rivivescente, gambo tenace, lamelle spesse e spaziate, saprofiti. Leucosporei, eterogenei, terricoli. Alcune specie igrofane. Microscopia: spore non amiloidi, ialine.
 
genere CRINIPELLIS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Portamento marasmioide, cappello e gambo coperti da elementi piliformi con grosse pareti amiloidi. Funghi crescenti su vegetali morti. Microscopia: spore bianche non amiloidi, cianofile, presenza di cheilocistidi e pleurocistidi..
 
genere MICROMPHALE (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Portamento da Marasmiellus, ma cappello lubrificato, striato e odori sgradevoli. Microscopia: spore lisce non amiloidi e non cianofile.
 
genere MYCENA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Marasmiaeae)
Specie piccole, la maggior parte con cappello conico, striato per trasparenza, soprattutto a tempo umido, lamelle adnate, gambo piuttosto esile, qualcuna secerne latice. Terrestri o lignicole. Leucosporei, omogenei. Microscopia: generalmente con cistidi ornamentati, spore amiloidi e non.
 
PLEUROTACEAE
(Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales)
Funghi omogenei, +/- riviviscenti; le lamelle sono da ampiamente adnate a lungamente decorrenti; gambo eccentrico, laterale o sessile, carnoso o carnoso-coriaceo. Spore lisce uninucleate, bianche o lilla-grigiognolo pallido in massa. Generalmente lignicoli.
– Generi:
                FAERBERIA 
                HOHENBUEHELIA 
                LENTINUS 
                LENTINELLUS
                PANUS
                PANELLUS
                PHYLLOTOPSIS
                PLEUROTUS
                RESUPINATUS
                SCHIZOPHYLLUM
 
genere FAERBERIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Cappello ombelicato, orlo del cappello fessurato, lamelle decorrenti, forcate e grigie. Carne +/- tenace, habitat su resti di fuoco. Microscopia: presenza di cistidi metuloidi.
 
genere HOHENBUEHELIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Aspetto pleurotoide, carnoso, sessile o con gambo laterale. Cappello con strato gelatinoso. Habitat lignicolo o terricolo. Questo genere forma il collegamento tra le PLEUROTACEAE e le POLIPORACEAE.. Microscopia: cistidi con pareti molto grosse (metuloidi). Spore non amiloidi.
 
genere LENTINUS  (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Gambo generalmente laterale; lignicolo, carne molto dura non putrescibile, lamelle decorrenti con filo seghettato. Microscopia: spore non amiloidi, lisce, cistidi assenti
genere LENTINELLUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Morfologia come genere Lentinus, ma spore amiloidi e verrucose. Lignicoli.
 
genere PANUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Gambo sovente eccentrico, carne dura non putrescibile, lamelle decorrenti con filo dentellato. Lignicoli. Microscopia: spore lisce, non amiloidi, cistidi a parete spessa.
 
genere PANELLUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Come genere Panus , di taglia molto più piccola e con lamelle adnate, di colore brunastro. Microscopia: spore lisce amiloidi e cistidi assenti.
 
genere PHYLLOTOPSIS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Cappello giallo-arancio, igrofano, feltrato, orlo involuto, lamelle larghe aranciate, gambo laterale, carne dura e gialla, lignicoli. Sporata rosa.
 
genere PLEUROTUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Gambo laterale o addirittura sessile, carne non coriacea, gambo fibroso, lamelle decorrenti con filo intero. Funghi lignicoli oppure crescenti su radici di altre piante. Microscopia: trama lamellare irregolare, spore ±  cilindriche, lisce, non amiloidi, non cianofile con cheilocistidi. Struttura ifale  trimitica.
 
genere SCHIZOPHYLLUM (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Fungo piccolo a forma di conchiglia, superficie pelosa e feltrosa, biancastra. Lamelle con taglio bifido, color  rosa. Lignicolo, rivivescente. Spore rosa salmone in massa.
 
genere RESUPINATUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Pleurotaceae)
Funghi sessili o attaccati al substrato per il dorso del cappello,  gelatinosi. Microscopia: assenza di cistidi metuloidi.
 
AMANITACEAE
(Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales)
Funghi eterogenei, carnosi, putrescibili, di taglia da media a grande; lamelle fitte, da libere a sublibere; gambo centrale, carnoso, sempre dotato di residui dei veli (volva e o anello) . Terricoli, micorrizici. Microscopia: spore lisce, a volte guttulate, qualche volta amiloidi, binucleate (uninucleate sono molto rare), prive di poro germinativo, bianche in massa, trama lamellare bilaterale o divergente.
– Generi:
                AMANITA
                LIMACELLA
 
genere  AMANITA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Amanitaceae)
Eterogenei, volva intera, dissociata, o evanescente, anello evidente, lamelle fitte e libere al gambo. Gambo fibroso, cappello sovente con resti di velo o verruche. Diverse specie MORTALI.  Microscopia: spore grandi, lisce, amiloidi e non. Trama lamellare bilaterale o divergente.
Sezione Vaginaria (ex Amanitopsis) con queste caratteristiche: volva inguainante, senza anello, cappello conico-campanulato, lungamente striato, carne molto fragile.  
 
genere LIMACELLA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Amanitaceae)
Gambo e cappello viscoso, velo generale viscoso, gambo sovente con anello (a volte inglobato nel glutine), senza volva che però è presente nei  rimordi. Lamelle libere al gambo. Microscopia: spore bianche, non amiloidi, da lisce a finemente verrucose.
 
HYGROPHORACEAE
(Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales)
Funghi omogenei, da asciutti a tipicamente glutinosi, terricoli, simbionti con alberi, arbusti o erbe, con o senza residui di velo; lamelle adnate o decorrenti, più raramente smarginate, di aspetto ceraceo; gambo centrale, da carnoso a esile e fistoloso. Spore lisce o appena sabbiose, pluriguttulate e uninucleate (raramente binucleate, come in alcune Hygrocybe). Basidi molto slanciati e lunghi.
– Generi:
                HYGROPHORUS
                CAMAROPHYLLUS
                HYGROCYBE
 
genere HYGROPHORUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Hygrophoraceae)
Omogenei, senza volva né anello, lamelle larghe, spesse, molli, ceracee, sovente decorrenti, alla sezione presentano il filo della lamella con spigolo acuto. Carne molle e acquosa, diverse specie con cappello e gambo viscoso-glutinoso. Boschivi. Microscopia: trama lamellare bilaterale, cuticola del cappello a volte imeniforme.
 
genere CAMAROPHYLLUS (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Hygrophoraceae)
Cappello asciutto, mai vischioso, lamelle sempre decorrenti, praticolo. Microscopia: trama lamellare irregolare o confusa.
 
genere HYGROCYBE (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Hygrophoraceae)
Specie piccole e fragili con colori vivaci, spesso vischiose, lamelle quasi mai decorrenti, habitat praticolo. Microscopia: sporata bianca,  trama lamellare regolare o parallela.
 
LACCARIACEAE
(Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales)
Funghi omogenei, asciutti, non rivivescenti, da scarsamente carnosi a submembranacei, di taglia piccola o media, a cappello presto disteso-ombelicato, lamelle larghe, spesse e, di colore rosato o lillacino, gambo fibroso-tenace, privo di residui di velo. Terricoli o umicoli.
Nota: essendo monospecifico le caratteristiche morfologiche coincidono con quelle del genere Laccaria. Importante è la microscopia che ha giustificato la separazione di questa famiglia dalle Tricholomataceae. Le spore infatti sono aculeate e globose come nel caso di diversi Gasteromycetes (es. genere Scleroderma e Pisolithus).
– Generi:
                LACCARIA
 
genere LACCARIA (Eumycota, Basidiomycetes, Tricholomatales, Laccariaceae)
 
Funghi piccoli, con colori di insieme quasi sempre unico (rosa, arancio, violetto). Lamelle molto spaziate e cappello a volte ombelicato. Microscopia: sporata bianca, con spore spinulose, non amiloidi.